Tasse

Questo è decisamente un argomento importante per tutti i turisti, soprattutto coloro che hanno intenzione di andare a Toronto e fare tanto shopping. Dovete sapere che in Canada, il prezzo che leggerete sugli articoli nei negozi, come quello che vedrete sul menù dei ristoranti è privo di tasse, che vi verranno contate solo al momento della fattura!

 

A quanto ammontano le tasse sui beni in Canada?

Il sistema tassativo canadese è più complesso di quello italiano, noi abbiamo il 22% dell’IVA da pagare, mentre in Canada ci sono 3 tipi di tassazioni imponibili:

  1. le imposte provinciali di vendita (PST), applicate dalle province;
  2. le tasse sui beni e servizi (GST), applicate dallo stato federale, che sono delle imposte sul valore aggiunto;
  3. le imposte sulle vendite armonizzate (HST), che sono delle tasse sui beni di consumo, sono usate nelle province in cui le imposte precedentemente citate sono combinate sotto un unico valore aggiunto alle vendite.

Bene, l’unica cosa che vi servirà sapere è che lo Stato dell’Ontario usa solo il terzo tipo di tasse, le HST, e queste ammontano al 13% del valore del bene!

Qui sotto riporto uno scontrino di uno ShoppersMart:

hst

Come vedete, la macchina automatica della cassa conteggia automaticamente l’HST al valore dei prodotti che avete acquistato. Questo valore viene sempre riportato sugli scontrini per obbligo.

Quindi, ricordatevi prima di acquistare qualsiasi cosa di controllare se sul cartellino del prodotto c’è scritto anche il costo aggiuntivo delle tasse. Di solito no, in pochi shop ho trovato sul cartellino il prezzo complessivo del prodotto. I più preferiscono tenerlo nascosto e conteggiarvi il totale quando siete alla cassa. Per questo è molto importante ricordarsi che il sistema canadese impone delle tasse sui beni del valore di 13% sul costo del prodotto. Ve lo ricordo perché può capitare – a me è capitato – di avere in tasca i soldi giusti per acquistare qualcosa che vi piace per poi arriverete in cassa e vedere il prezzo aumentato, non capendo come mai. Questo infatti, è un classico errore da turista poco informato, ma può succedere a chiunque, in fondo siamo abituati con i price tags italiani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *